C come…

C, banda

Tipo di radar meteorologico. Frequenza: 4 – 8 GHz (lunghezza d’onda 7,5 – 3,75 cm); la banda C offre il miglior compromesso tra problematiche ingegneristiche e prestazioni meteorologiche ed è oggigiorno utilizzata dalla maggior parte dei nuovi impianti installati in regioni non tropicali.

Caligine

Velo atmosferico determinato dalla presenza di particelle solide (polvere, sabbia, pollini, impurità varie) in sospensione nell’aria.

Calma

Situazione meteorologica con vento inferiore a 1 km/h corrispondente a zero nella scala Beaufort.

Calore, onda di

Altrimenti comunemente detta “ondata di caldo”. Periodo lungo qualche giorno (o più) durante il quale si manifesta una calura eccessiva, ben superiore ai valori estivi normali di un luogo o di una regione.

Canicola

Periodo corrispondente, nell’emisfero borrale, ai giorni più caldi dell’estate, di norma tra l’ultima decade di luglio e la prima di agosto.

Capannina meteorologica

Piccola stazione adibita alle osservazioni strumentali del tempo. Normalmente contiene un termografo e i termometri a minima e a massima, un barografo, un igrografo e uno psicrometro. Viene situata di preferenza su un prato, a circa un metro e mezzo dal suolo, e costruita con pareti a persiana e un tetto molto spiovente, il tutto verniciato di bianco.

Carta climatica o meteorologica

Mappa geografica sulla quale sono riportati i dati relativi alle condizioni climatiche o meteorologiche di una determinata località o regione in un dato periodo o momento.

Catabatico, vento

Vento a componente verticale discendente, contrario ad anabatico.

Cella

Massa d’aria di grande volume che subisce modifiche sostanziale, innalzandosi e abbassandosi nell’atmosfera, sia per quanto riguarda la temperatura, sia per la quantità di vapore d’acqua presente.

Cellula

Massa atmosferica caratterizzata dai valori della pressione (ad es. cellula anticiclonica).

Celsius, scala termometrica

O scala centigrada. In essa è assegnato il valore zero (0 °C) alla temperatura di equilibrio tra il ghiaccio fondente e l’acqua alla pressione di 1 atmosfera, ed è assegnato il valore 100 °C alla temperatura di equilibrio tra l’acqua e il suo vapore saturo (ebollizione) alla pressione di 1 atmosfera.

Centro d’azione atmosferica

Ciclone o anticiclone dinamici relativamente stabili e durevoli che determinano un tipo di tempo in una data regione. I grandi centri d’azione europei sono l’anticiclone delle Azzorre e il ciclone d’Islanda.

Centro meteorologico

Organismo incaricato di elaborare le osservazioni meteorologica di una zona, di formulare previsioni e di diffondere informazioni utili alle attività umane.

Chinook

Vento caldo e relativamente secco che soffia sugli altopiani del Colorado (USA) e che è caratterizzato dalla sua subitaneità.

Ciclogenesi

Insieme dei processi che determinano una bassa pressione atmosferica.

Ciclone

Massa d’aria animata, nell’emisfero nord, da un movimento rotatorio in senso inverso al moto delle lancette dell’orologio, accompagnata da forti venti, da abbassamento della pressione barometrica e da precipitazioni. Possono essere extratropicali, nelle zone temperate o fredde, e tropicali, intorno alla fascia equatoriale.

Cielo a pecorelle

Condizione configurata dalla presenza di un insieme di cirrocumuli o di altocumuli. Sintomo di un peggioramento del tempo.

Circolazione atmosferica

Movimento globale ondulato delle correnti atmosferiche con caratteristiche relativamente stabili. Le creste delle onde planetarie sono caratterizzate dall’afflusso (avvezione) di aria calda da sud verso nord: esse corrispondono dunque ad aumenti di pressione. I cavi delle onde provocano invece avvezione di aria fredda da nord verso sud e si manifestano con una diminuzione di pressione. La successione di creste e di cavi su una regione determina l’alternanza dei periodi di buono e cattivo tempo.

Cirro

Nube alta, intorno ai 10000 metri, di un bianco serico, disposta in filamenti simili allo zucchero filato che annunciano generalmente un peggioramento del tempo oppure il passaggio di aria calda in quota. È formata da particelle molto sottili di ghiaccio.

Cirrocumulo

Nube alta, intorno ai 6000 metri, disposta in piccoli fiocchi, in strisce o in crespature molto fini, determinando un cielo a pecorelle.

Cirrostrato

Nube alta, intorno agli 8000 metri, distesa come un velo biancastro o un vetro smerigliato che disegna un alone intorno al Sole o alla Luna.

Clima

L’insieme dei fenomeni meteorologici, più o meno probabili, che caratterizzano una località o una regione in un periodo minimo di 25 anni.

Climatologia

Lo studio dei climi e dei diversi fattori fisici e chimici che li determinano.

Climogramma

Grafico rappresentante, su un medesimo sistema di coordinate, l’andamento annuale delle temperature e delle precipitazioni medie in un luogo.

Coalescenza

Aggregazione di goccioline in gocce più grandi. Nel caso dell’acqua le gocce più grandi precipitano come pioggia.

Condensazione

Passaggio dallo stato di vapore allo stato liquido. La condensazione del vapore acqueo atmosferico non si produce necessariamente quando l’aria è satura (umidità relativa del 100%), ma è anche necessario che siano presenti sufficienti nuclei di condensazione. Si manifestano allora le nubi e possono verificarsi le precipitazioni.

Continentalità

Insieme dei caratteri climatici che si verificano nell’interno di un continente. Si caratterizza con una forte escursione termica (diurna e annua), con masse d’aria prevalentemente asciutte e stagnanti e con venti deboli o moderati.

Controaliseo

Vento in quota (oltre i 3000 metri) in direzione opposta all’aliseo.

Confluenza

Incanalamento lungo un’unica direzione di diversi flussi provenienti da direzioni diverse senza interferenze e accumulo d’aria.

Convergenza

Concorrenza da diverse direzioni di flussi con accumulo d’aria e, di conseguenza, ascendenza atmosferica.

Convezione

Movimento verticale di masse d’aria, in contrapposto ad avvezione, che rappresenta i movimenti orizzontali.

Coperto

Si dice del tempo quando il cielo è completamente nascosto dalle nubi.

Coriolis, accelerazione di

La rotazione terrestre influenza le correnti atmosferiche, deviandole verso destra nell’emisfero settentrionale e verso sinistra in quello meridionale.

Corona solare

Alone perlaceo che si irradia intorno al Sole, visibile a occhio nudo solo quando l’astro è eclissato totalmente dalla Luna.

Corrente a getto (jet-stream)

Tubo di vento molto forte, presente tra la troposfera e la stratosfera (tra 10 e 15 km) intorno ai 60° di latitudine e alle latitudini subtropicali dei due emisferi. La sua velocità, più spesso compresa tra i 200 e i300 km/h, può raggiungere i 400 km/h.

Correnti occidentali

Venti da ovest osservabili in entrambi gli emisferi tra i tropici e i circoli polari.  Dall’equatore l’aria calda si dirige verso i poli, ma poi viene deviata dalla rotazione terrestre e pertanto la circolazione planetaria si dirige verso est (flusso zonale).

Costante solare

Energia ricevuta dal sole al limite superiore dell’atmosfera in un minuto primo  e da uno schermo di un centimetro quadrato esposto perpendicolarmente alla radiazione. Vale circa 2 calorie per centimetro quadrato al minuto, pari a 0.14 watt per centimetro quadrato.

Crepuscolo

Luce indistinta che si diffonde nel cielo prima del sorgere o dopo il tramonto del Sole, benché, comunemente, ci si riferisca solo alla sera. Il fenomeno, che può prolungare sensibilmente la durata del dì, consegue alla presenza alla diffusione atmosferica dei raggi solari.

Culminazione

Quotidiano raggiungimento del Sole del punto più alto, a mezzogiorno. Nell’emisfero settentrionale la culminazione maggiore dell’anno si realizza nel solstizio d’estate, il 21 o il 22 giugno.

Cumulo

Nube bianca dai contorni netti, con la base quasi piatta tra i 500 e i 2000 metri e la cima, che può raggiungere i 5000 metri, a forma di cupola con protuberanze arrotondate. Normalmente è una nube di bel tempo, formandosi per convezione termica diurna.

Cumulonembo

Massa imponente di nubi scure a grande sviluppo verticale, tra 400 e 10000 metri, risultante di forti correnti ascendenti e discendenti. La sommità assume un aspetto a incudine, oppure torreggiante. La nube, sede di fenomeni elettrici e di turbolenza, può dare origine a temporali e a grandine.

Cuneo

Configurazione aperta e allungata di alta pressione.

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube