L’associazione dei calli (ogni tanto prendiamoci in giro prima che lo facciano gli altri)

Il primo studio sulle relazioni tra il tempo e le artropatie fu condotto dall’americano Weir Mitchell nel 1872. Prestando servizio durante la sanguinosa Guerra di Secessione, dovette amputare molti arti. I due terzi dei suoi invalidi si dimostrarono in grado di prevedere l’arrivo delle perturbazioni. I dolori aumentavano un poco in caso di variazioni termiche e più sensibilmente in occasione di sbalzi della pressione barometrica.
Gli studi sulle meteoropatie sono ricerche molto serie e presto, ci auguriamo, daranno buoni frutti e sollievo a molti pazienti cronici. Ma qui vogliamo scherzare. Dopo una lunga serie di insuccessi del Servizio Meteorologico Britannico, un’importante quotidiano fondò “L’Associazione dei calli” (sic!). Pescatori, agricoltori e sofferenti di dolori reumatici misero insieme le loro esperienze per formulare un’autonoma previsione per il week-end. Dopo un controllo di 8 settimane, il punteggio finale (percentuale di buone previsioni) fu di 81% contro il 61% dei meteorologi professionisti. Agli inglesi, si sa, piace gareggiare.

[Guido Caroselli – il Messaggero dell’11-1-1991]

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube