SST: cos’è e perché è importante

La temperatura superficiale del mare (SST) è la temperatura dell’acqua misurata vicino alla superficie. Conoscere questo dato del mare (o dell’oceano) è del tutto essenziale per molte ragioni.
Per gli oceanografi, i meteorologi e i climatologi, la misura è un segno o il risultato degli scambi di energia tra l’oceano e l’atmosfera. Per i biologi marini, questo è il parametro che determina lo sviluppo dei diversi organismi biologici. Per i pescatori, le importanti variazioni di temperatura rappresentate su una mappa (fronti termici) rivelano le zone prolifiche di pesca. Per i sub e i nuotatori, il valore della SST può consentire o interrompere una vacanza.
I fenomeni meteorologici quali il Niño o gli uragani tropicali sono la diretta conseguenza di particolari variazioni della temperatura superficiale degli oceani.
La SST varia dai -1,8 °C (temperatura di congelamento dell’acqua marina, regioni artiche) ai +30 °C (nei pressi dell’Equatore). Ma in questi giorni i mari italiani hanno raggiunto valori molto vicini ai 30 gradi!

Guido Caroselli.

 

 

 

 

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube