Stare sotto l’aumento di 2 gradi

Circa un quarto del pianeta si sta lentamente desertificando per sempre. Uno studio recente pubblica un deciso avviso all’umanità: se la temperatura globale salirà per il 2050 di 1,5 °C rispetto ai livelli pre-industriali, tra il 20 e il 30% della superficie terrestre potrebbe trovarsi in condizioni desertiche.
Estesi territori dell’Asia, dell’Europa, dell’Africa, del Centro America e dell’Australia meridionale verrebbero particolarmente colpite da siccità e aridità, cioè la riduzione a lungo termine dell’umidità del suolo. Attualmente più di un miliardo e mezzo di persone vivono in quelle regioni.
Ma per la maggior parte dei territori c’è un modo per evitare la desertificazione. La ricerca prospetta che due terzi delle aree interessate potrebbero essere salvate limitando il riscaldamento a un grado e mezzo.
Gli accordi di Parigi richiamano la comunità internazionale a contenere il riscaldamento sotto i 2 gradi, ma questo obiettivo sta diventando sempre più difficile da raggiungere. La Terra si è già scaldata di 1 °C, e alcuni studi indicano che raggiungeremo l’aumento di 2 gradi anche se cesseremo immediatamente di bruciare i fossili.

Guido Caroselli

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube