Sveglia!

Le frequenti irruzioni di aria continentale proveniente dall’Europa orientale e i conseguenti danni e lutti provocati soprattutto dai forti venti al Centro-Sud Italia hanno caratterizzato il nostro febbraio. Al di là del 48° parallelo le cose sono intanto andate ben diversamente e non, come spesso si dice e si scrive a casaccio, “perché il clima …

Continua

Scienza ed errore

Il metodo scientifico si basa sulla ricerca di ciò che rappresenta al meglio la realtà. Perciò non ha nulla di assoluto. Dopo l’osservazione empirica dei fatti e la formulazione di una teoria o di una ipotesi, deve accettare anche gli errori, dunque non deve essere mai fondata sulla roccia, ma ricominciare, in quei casi, con …

Continua

Sole e vento per la vita

Il Sahara e il Sahel sono come è noto regioni desertiche o semidesertiche del Nord Africa, con precipitazioni annue inferiori ai 1000 mm, intorno ai 100 mm sul Sahara e con una media di 400 mm sul Sahel. Uno studio del 2018 delle Università del Maryland e dell’Illinois (USA), pubblicato su “Science”, ha rivelato che, …

Continua

Pronostico

Una previsione a lungo termine non è mai il risultato del calcolo di un modello meteorologico-matematico, perché l’iterazione “ad libidum” del processo, valido solo per pochi giorni, non produce un buon esito, anzi, si può dire che non porta da nessuna parte, come dimostrano i disordinati ventagli di spaghetti delle “ensemble forecast” quando si va …

Continua

Ozono: buone notizie

Un rapporto dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale mostra la prova del miglioramento dello strato di ozono. Le azioni intraprese in seguito al Protocollo di Montreal (1987) hanno portato a lungo termine alle buone conseguenze della decisione di eliminare le sostanze responsabili della diminuzione dello strato di ozono stratosferico, determinandone il recupero. Le prove presentate dall’OMM hanno dimostrato …

Continua

Gennaio in controtendenza

I primi 12 giorni dell’anno sono stati per Roma (città di pianura in posizione baricentrica per l’Italia) decisamente freddi, con una temperatura media di 6 °C, ovvero 2 gradi al di sotto del dato statistico degli ultimi 12 anni. Considerando ora invece il dato medio dell’anno appena trascorso e relativo a tutta l’Italia, il 2018 …

Continua

Cicloncino

Dopodomani cicloncino su Ionio?

La domanda è

La domanda non è più: il cambiamento climatico renderà i fenomeni atmosferici sempre più frequenti e violenti? Né la domanda è più: il cambiamento del clima sta già ora moltiplicando la frequenza, accorciando i tempi di ritorno e rinforzando la violenza dei fenomeni atmosferici? E questa è per i media: la domanda da non fare …

Continua

SST: cos’è e perché è importante

La temperatura superficiale del mare (SST) è la temperatura dell’acqua misurata vicino alla superficie. Conoscere questo dato del mare (o dell’oceano) è del tutto essenziale per molte ragioni. Per gli oceanografi, i meteorologi e i climatologi, la misura è un segno o il risultato degli scambi di energia tra l’oceano e l’atmosfera. Per i biologi …

Continua

Campo minato

Il Prof. Michael Mann, della Pennsylvania State University, dichiara che le forti ondate di caldo e gli incendi che stanno scatenando il caos nel mondo sono gli impatti del riscaldamento climatico che si stanno manifestando in tempo reale e con durata più che doppia rispetto a quanto previsto in precedenza dai climatologi. “Come scienziato e …

Continua

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube