Il polo nord va a spasso

Il polo nord magnetico, guidato dai movimenti del ferro fuso presente nel nucleo terrestre, si sta spostando velocemente dal Canada alla Siberia creando problemi: occorre aggiornare il Modello Magnetico Mondiale, cioè la mappa del campo magnetico terrestre, la base della navigazione moderna e dell’orientamento di strumenti come le mappe di Google.
Gli scienziati ritenevano che la mappa elaborata nel 2015, con alcune correzioni, sarebbe stata valida fino al 2020. I vortici liquidi all’interno del nucleo hanno invece provocato diverse complicazioni, la prima già nel 2015 – appena dopo la pubblicazione del nuovo modello magnetico – quando un cambiamento sotto il Sudamerica ha costretto gli esperti a introdurre modifiche e avvertimenti. Ora lo spostamento del polo, che non può essere ignorato.
Le migrazioni dei poli magnetici hanno da sempre affascinato esploratori e scienziati fin dai tempi della prima misurazione del 1831. Negli anni ’90 ha guadagnato velocità, da circa 15 chilometri all’anno a 55 chilometri all’anno, fino a entrare nell’Oceano artico nel 2001.

[Guido Caroselli. Fonte: Nature, gen 2019]

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube