La Corrente del Golfo rallenta (come non mai da 1600 anni)

La calda corrente, che in passato ha causato drammatici cambiamenti del clima, sta sperimentando un rallentamento senza precedenti e potrebbe essere meno stabile di quanto si pensava con le precedenti indagini, con conseguenze potenzialmente gravi.
La Corrente del Golfo trasporta acqua calda dal Messico verso il Polo Nord. Lì si raffredda, diventa più densa e affonda, poi torna in profondità verso sud. Ma il riscaldamento globale ostacola il raffreddamento dell’acqua, mentre il ghiaccio fuso nell’Artico, in particolare dalla Groenlandia, inonda l’area con acqua dolce meno densa, ostacolando lo sprofondamento e in definitiva la chiusura del nastro della corrente.
Un collasso della corrente provocherebbe inverni molto più rigidi in Europa occidentale, un rapido aumento del livello del mare sulle coste orientali degli Stati Uniti e un interruzione delle piogge tropicali. Le nuove ricerche mostrano che la corrente è attualmente del 15% più debole rispetto all’anno 400 d.C., un deficit eccezionale, e che il riscaldamento globale di origine antropica è responsabile per una parte significativa dell’indebolimento.
Un primo studio, pubblicato su “Nature”, ha ricostruito l’evoluzione storica della corrente atlantica sulla base di reperti ottenuti con carotaggi dei sedimenti marini, arrivando alla conclusione che le correnti atlantiche hanno iniziato a indebolirsi a partire dalla fine della cosiddetta “Piccola era glaciale” (1850 circa).
Un secondo studio, anch’esso pubblicato su “Nature”, basato principalmente sulla ricostruzione delle temperature della superficie del mare in epoche storiche con modelli climatici, ha concluso che l’indebolimento sarebbe in gran parte avvenuto a partire dal 1950, in correlazione diretta con l’aumento dei livelli di anidride carbonica in atmosfera.
In entrambi i casi, la previsione porta a conclusioni di forte impatto per il clima, con gravi conseguenze in tempi relativamente brevi, probabilmente dell’ordine di pochi anni.

Guido Caroselli.

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube