Supermeteo a Bologna

I due potenti supercomputer gemelli del Centro Europeo per le Previsioni Meteorologiche a Medio Termine (ECMWF) di Reading (pochi chilometri a ovest di Londra) ricevono 50 milioni di osservazioni al giorno, per poi sfornare due volte al giorno i dati utili per le prognosi a medio termine. Questi vengono poi distribuiti a tutti i servizi meteo d’Europa, i quali, grazie al contributo di modelli matematici ad area regionale, elaborano i dati europei in informazioni dettagliate sul tempo previsto.
I due supercomputer gemelli di Reading sono al 42° e 43° posto nella classifica dei calcolatori più veloci al mondo, ciascuno con una potenza di picco di 4,2 PetaFlop/s (4,2 milioni di miliardi di operazioni matematiche al secondo). Per confronto l’ HPC4 Eni – il più veloce supercomputer industriale al mondo – ha una velocità più che quadrupla: 18,6 PetaFlop/s.
Il centro di calcolo di Reading è troppo piccolo per la prossima generazione di supercomputer, e presto si dovranno mandare in pensione i due Cray. Si è allora aperta una gara per la prossima sede dell’ECMWF cui hanno partecipato Finlandia, Islanda, Lussemburgo, lo stesso Regno Unito e l’Italia, che è risultata vincitrice.
Dal prossimo anno, il Tecnopolo di Bologna – grazie a un investimento di 40 milioni di euro – ospiterà la nuova generazione di supercomputer meteorologici ECMWF europei. Questi ultimi riusciranno a simulare l’atmosfera suddividendola in piccoli cubetti di appena 5 km di lato. La migliore risoluzione permetterà di diramare previsioni attendibili fino a due settimane di anticipo a partire dal 2025.
I nuovi supercomputer si avvarranno non solo dei dati atmosferici, ma anche di quelli oceanici e criosferici, ovvero quelli relativi ai ghiacciai e alle calotte polari. Grazie all’HPC4 Eni, l’eccellenza informatica italiana sarà in grado di monitorare con precisione lo stato del clima e di darci informazioni sull’efficacia della nostra lotta al cambiamento climatico.

[Guido Caroselli. Fonte: Enyday – gen 2019]

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube