Sveglia!

Le frequenti irruzioni di aria continentale proveniente dall’Europa orientale e i conseguenti danni e lutti provocati soprattutto dai forti venti al Centro-Sud Italia hanno caratterizzato il nostro febbraio. Al di là del 48° parallelo le cose sono intanto andate ben diversamente e non, come spesso si dice e si scrive a casaccio, “perché il clima è impazzito”, ma perché strutture bariche opposte insistevano sulle Isole Britanniche.
La persistenza di vaste aree di alta pressione sull’Europa occidentale e sulle Isole Britanniche hanno trasportato aria calda proveniente dalle Isole Canarie e dal Nord Africa. In estate gli inglesi chiamano questo effetto “spanish plume”, la piuma spagnola. Ma febbraio è mese invernale…
Il caldo britannico dell’ultima settimana è stato così anomalo che i loro scienziati hanno dovuto rivedere i modelli statistici, tanto che un esperto ha definito “incredibile” il salto di temperatura.
Gli ultimi 10 giorni hanno polverizzato i record precedenti. Nei pressi di Aberdeen, in Scozia, sono stati registrati più di 18 °C e nel Galles oltre i 21.
Secondo il Met Office, la media delle temperature massime ha superato di 3 gradi e mezzo il valore medio statistico del trentennio 1981-2010. Gli esperti stanno ora accuratamente studiando quanto di tutto ciò sia dovuto al cambiamento climatico antropogenetico. Il confronto con precedenti studi inglesi sugli estremi del loro clima ha dimostrato che le emissioni in atmosfera per combustione delle sostanze fossili fanno registrare onde di calore 10 volte più frequenti dei periodi gelidi.
Il clima non è pazzo, sono scriteriati invece tutti coloro che fanno finta di non capire che siamo da decenni entrati in un’epoca ambientale del tutto nuova. I giovani, europei e non solo, stanno manifestando per questo. I convegni dei buoni propositi ma inconcludenti non bastano più, occorre che i governi, sulla base di quelle indicazioni, prendano provvedimenti concreti e stringenti. Insomma, sveglia!

Guido Caroselli.

Consigli di lettura

consigli di lettura
Libri sulla METEOROLOGIA e la CLIMATOLOGIA

Canale Youtube

Canale youtube
I miei video sul canale Youtube